Vai al contenuto pricipale

Scuole di Specializzazione - Dipartimento di Scienze Chirurgiche

Elenco delle Scuole: 

Sede della Scuola: AOU Città della Salute e della Scienza di Torino

Direttore: Prof. Luca Brazzi

Area Scientifico-Disciplinare: MED/41

Durata: 5 anni 

Modalità erogazione della didattica (on-line / frontale): frontale/on-line

Requisiti d'accesso: Laurea in Medicina e Chirurgia

Modalità di accesso: Concorso Nazionale

Lingua: Italiana

Descrizione: lo specialista in Anestesia Rianimazione e Terapia Intensiva deve possedere e sviluppare durante il percorso formativo le conoscenze teoriche di base e specifiche della disciplina, l'abilità tecnica e l'attitudine necessarie ad affrontare appropriatamente per gli standard nazionali ed europei le situazioni cliniche connesse: alla Anestesia Generale e Loco-regionale nelle diverse branche della Chirurgia e nelle diverse procedure diagnostiche e terapeutiche extrachirurgiche; alla Medicina dell'Emergenza intra ed extraospedaliera ed alla Medicina delle Catastrofi; alla Medicina Intensiva Generale e Specialistica; alla Terapia Antalgica delle sindromi dolorose acute e croniche; alla Terapia Iperbarica; alla Tossicologia d'Urgenza.

Egli deve inoltre acquisire la capacità di comunicare con chiarezza ed umanità col paziente e con i familiari, anche riguardo al consenso informato preoperatorio, al prelievo di organi e tessuti a scopo di trapianto ed al supporto terapeutico sintomatico per i pazienti inguaribili in fase terminale; di interagire positivamente con gli altri specialisti e con le altre figure professionali sanitarie; di perseguire l'obiettivo di un costante aggiornamento delle sue conoscenze attraverso la pratica della formazione permanente nei diversi ambiti della disciplina.

Referente Amministrativo: Paola Cheirasco

Orario segreteria: 8.00 - 15.00

Sede della Scuola: AOU Città della Salute e della Scienza di Torino

Direttore: Prof. Mauro Rinaldi

Area Scientifico-Disciplinare: MED/23 

Durata: 5 ANNI

Modalità erogazione della didattica (on-line / frontale): frontale/on-line

Requisiti d'accesso: Laurea in Medicina e Chirurgia

Modalità di accesso:  Concorso Nazionale

Lingua: Italiano/Inglese

Descrizione :  lo specialista in Cardiochirurgia deve avere maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della fisiopatologia, della semeiotica funzionale, della patologia e della clinica chirurgica dell'apparato cardiovascolare; sono altresì specifici campi di competenza la chirurgia delle malformazioni congenite del cuore, la chirurgia dei grossi vasi del torace, il trapianto di cuore e l'utilizzo di sistemi meccanici ausiliari o sostitutivi del cuore, i principi e le tecniche della circolazione extracorporea e l'impiego di tecnologie avanzate in chirurgia cardiovascolare.

Per la tipologia CARDIOCHIRURGICA (articolata in cinque anni di corso) gli obiettivi formativi sono: obiettivi di base: lo specializzando deve apprendere conoscenze approfondite di anatomia, fisiopatologia e anatomia patologica degli organi toracici e del sistema cardiovascolare; deve apprendere le conoscenze necessarie alla valutazione epidemiologica ed alla sistematizzazione dei dati clinici, anche mediante l'uso di sistemi informatici; 
obiettivi formativi della tipologia della Scuola: lo specializzando deve acquisire conoscenze fondamentali di anatomia chirurgica, chirurgia e tecnica operatoria, incluse le problematiche inerenti l'organizzazione e l'igiene ambientale delle sale operatorie, lo strumentario chirurgico ed i materiali.
Lo specializzando deve acquisire approfondita conoscenza di tutti i processi patologici a carico del cuore e dei grossi vasi, delle metodiche di valutazione clinica strumentale con particolare riferimento alle indagini agiografiche ed ecocardiografiche, delle soluzioni chirurgiche riconosciute efficaci nel trattamento delle malattie cardiovascolari, sia sotto il profilo tecnico che delle indicazioni.
Lo specializzando deve apprendere gli aspetti rilevanti dell'anestesia e le conoscenze adeguate nel trattamento postoperatorio dei pazienti cardiochirurgici.
Deve acquisire i metodi di valutazione delle indicazioni operatorie anche con l'utilizzo di metodi di stratificazione del rischio chirurgico e di appropriata valutazione dei rapporti rischio-beneficio.
 
Referente Amministrativo: Elisa Maria Perello

Orario segreteria: ore 9.00 - 16.00

Sede della Scuola: AOU Città della Salute e della Scienza di Torino

Direttore: Prof. Mario Morino

Area Scientifico-Disciplinare: MED/18

Durata: 5 ANNI

Modalità erogazione della didattica (on-line / frontale): frontale/on-line

Requisiti d'accesso: Laurea in Medicina e Chirurgia

Modalità di accesso: Concorso Nazionale

Lingua: Italiano

Descrizione: lo Specialista in Chirurgia generale deve avere maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della fisiopatologia, della semeiotica funzionale e strumentale e della clinica chirurgica generale; ha inoltre specifica competenza nella chirurgia d'urgenza, pronto soccorso e del trauma, nella chirurgia dell'apparato digerente tradizionale, endoscopica e mini-invasiva, nella endocrinochirurgia, nella chirurgia oncologica e nella chirurgia sostitutiva, ricostruttiva e dei trapianti d'organo.

Referente Amministrativo: Paola Cheirasco

Orario segreteria: 8.00 - 15.00

Sede della Scuola: A.O.U. Citta' della Salute e della Scienza di Torino - via Genova 3 - 10126 Torino

Direttore: prof. Guglielmo Ramieri

Area scientifico-disciplinare:

Chirurgie del distretto testa-collo

Durata: 5 anni

Modalità erogazione della didattica: frontale

Requisiti d'accesso: laureati specialisti e magistrali in Medicina e Chirurgia (classe 46/S e classe LM-41) e ai laureati del vecchio ordinamento in Medicina e Chirurgia

Modalità di accesso: concorso               

Lingua: italiano

Altre informazioni: al momento (a.a. 2015/2016) federata con l'Università del Piemonte Orientale con Torino sede capofila.

Descrizione: lo specialista in Chirurgia maxillo-facciale deve aver acquisito conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della fisiopatologia, clinica e terapia delle malattie del distretto oro-maxillo-facciale e del distretto cervicale in età pediatrica ed adulta; sono specifici ambiti di competenza la traumatologia maxillo-facciale, la chirurgia oncologica oro-maxillo-facciale, la chirurgia orale, la chirurgia ortognatica, la chirurgia delle ghiandole salivari, la chirurgia delle malformazioni cranio-facciali, la chirurgia ricostruttiva del distretto maxillo-facciale.

Referente amministrativo: D'Arnese Maria Lucrezia

Orario segreteria: 8.30-12.00

Sede della Scuola: AOU Città della Salute e della Scienza di Torino-Presidio Molinette-Padiglione San Lazzaro-Via Cherasco 23

Direttore: Prof. Stefano Bruschi

Area Scientifico-Disciplinare: MED/19

Durata: 5 anni

Modalità erogazione della didattica (on-line / frontale): /

Requisiti d'accesso: Indicati nel Bando di Concorso Nazionale 

Modalità di accesso: concorso Nazionale

Lingua: Italiano

Descrizione: lo Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica deve avere acquisito conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della fisiopatologia, clinica e terapia delle malformazioni, dei traumi, delle neoplasie e di tutte le altre patologie che provocano alterazioni morfologiche e funzionali. Deve essere esperto nella chirurgia riparatrice dei tegumenti, delle parti molli e dello scheletro con finalità morfofunzionali. Sono specifici ambiti di competenza il trattamento delle ustioni in fase acuta e cronica, la fisiologia e la clinica dei processi di riparazione, le tecniche chirurgiche di trasferimento e plastica tissutale, ivi compresi i trapianti di organi e tessuti di competenza, nonché le biotecnologie sottese all'impiego di biomateriali. Lo Specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed estetica deve avere altresì acquisito competenza nelle tecniche chirurgiche con implicazioni e finalità di carattere estetico.

Referente Amministrativo: Vitali Roberto

Orario segreteria: 9-12  13-16 (si prega di prendere appuntamento via mail)

Sede della Scuola: A.O.U. Citta' della Salute e della Scienza di Torino 

Direttore: Prof. Pietro Rispoli

Area Scientifico-Disciplinare: MED/22

Durata: 5 anni

Modalità erogazione della didattica (on-line / frontale): frontale/on-line

Requisiti d'accesso: Laurea in Medicina e Chirurgia

Modalità di accesso: concorso Nazionale

Lingua: Italiana

Descrizione: lo specialista in Chirurgia Vascolare deve avere maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della fisiopatologia, della diagnostica clinica e strumentale, della clinica, della terapia medica, endovascolare, chirurgica e riabilitativa delle malattie del sistema vascolare; costituiscono specifici ambiti di competenze l'anatomia, la fisiopatologia e la patologia clinica dell'apparato circolatorio, la diagnostica clinica e strumentale delle malattie vascolari, la terapia medica, chirurgica ed endovascolare delle malattie vascolari, la patologia clinica e le terapie delle malattie cardio-toraciche; costituiscono ambiti generici di competenza l'anestesia, rianimazione e terapia intensiva, la chirurgia generale e la chirurgia d'urgenza, per quanto attinenti la chirurgia vascolare.

Referente Amministrativo: Paola Cheirasco

Orario segreteria: 8.00 - 15.00

Sede della Scuola: Ospedale Sant'Anna- Città della Salute e della Scienza

Direttore: Prof. Chiara Benedetto

Area Scientifico-Disciplinare: MED/40

Durata: 5 anni

Modalità erogazione della didattica (on-line / frontale): frontale

Requisiti d'accesso: Laurea Medicina e Chirurgia

Modalità di accesso: concorso Nazionale

Lingua: Italiano/Inglese

Descrizione: l'obiettivo della Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia è quello di formare professionisti specialisti nel settore delle scienze ostetriche e ginecologiche, secondo le norme generali delle scuole di specializzazione post-laurea del settore medico.

La Scuola di Specializzazione permette di conseguire il titolo di Specialista in Ginecologia e Ostetricia; la durata è di cinque anni.
Possono partecipare al concorso di ammissione tutti i laureati in Medicina e Chirurgia e coloro che possiedono un titolo di studio conseguito presso un'università straniera equiparato a quello italiano. 
Ciascun anno di Corso è strutturato in lezioni formali, seminari ed esperienze pratiche presso la sede della Scuola e le strutture convenzionate, per un totale di circa 200 ore.
Il piano di studi è definito dal Consiglio di Scuola. Durante il percorso di studi lo Specialista in Ginecologia e Ostetricia deve aver acquisito conoscenze teoriche, scientifiche e pratiche nel campo della fisiopatologia, della diagnosi e trattamento delle malattie dell'apparato genitale femminile e della funzione riproduttiva. I settori di competenza sono la Perinatologia, che comprende la diagnostica prenatale e la fisiologia del parto, la Ginecologia con gli aspetti funzionali e chirurgici dell'apparato riproduttivo, la Fisiopatologia della Riproduzione Umana e la Ginecologia Oncologica con competenze di oncologia diagnostica e chirurgica.
Il corso permette di: acquisire nozioni di anatomia topografica fondamentali per l'esame clinico e la strategia chirurgica; conoscere gli strumenti chirurgici ed endoscopici, le tecniche di sutura e le metodiche chirurgiche; apprendere la gestione dei casi clinici secondo le più recenti linee guida; comprendere le leggi e gli aspetti medico-legali legati alla professione.
Durante l'intero ciclo di studi, gli studenti sono guidati da tutors specialisti, assegnati loro ogni anno dal Consiglio di Scuola. La formazione avviene nelle strutture universitarie e negli ospedali convenzionati; la formazione, in questi casi, è certificata dai responsabili delle strutture stesse.
Il Consiglio di Scuola può autorizzare un periodo, non superiore all' anno, di attività teorico-pratica inerenti al corso di studi in strutture universitarie o private all'estero.
Per essere ammessi alla prova finale del diploma di specializzazione, lo specializzando deve dimostrare di aver raggiunto una preparazione professionale completa basata sul completamento di procedure mediche specialistiche, come di seguito specificato: 
• attività per la diagnosi e la prevenzione oncologica ginecologica per almeno 250 casi; 
• attività per la diagnosi e la prevenzione delle malattie della gravidanza per almeno 250 casi; 
• almeno 50 interventi di alta chirurgia, di cui il 10% come primo operatore; 
• almeno 100 interventi di media chirurgia, di cui il 25% come primo operatore; 
• almeno 250 interventi di piccola chirurgia, di cui il 40% come primo operatore (incluse le procedure di chirurgia laparoscopica, nonché ambulatoriali ed in DH);. 
Attività elettive a scelta dello studente sono quelle che portano all'acquisizione di specifiche e avanzate conoscenze nei vari settori di specializzazione:
• Tecniche avanzate di Fisiopatologia della Riproduzione
• Medicina Perinatale
• Ginecologia Oncologica
• Endocrinologia e Ginecologia funzionale
Le attività di tipo professionalizzante devono rappresentare almeno il 70% dei crediti concessi. 
La prova finale consiste nella presentazione di una tesi che tratti un argomento assegnato al specializzando almeno un anno prima dell'esame e condotta sotto la supervisione del tutor.
 
Referente Amministrativo:  Sabina Rollo

Orario segreteria: lunedi e mercoledi h. 11.00 - 13.00

Altre Informazioni: la Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia dell'Università di Torino è una delle prime in Italia ad essere stata accreditata a livello europeo dalla Commissione dello European Board and College for Obstetrics and Gynecology (EBCOG).

I punti caratterizzanti del percorso formativo sono:
  1. Controllo e garanzia sia in termini di rigore della valutazione dell'attività svolta che in termini di reale capacità di formazione degli Specializzandi; per tale motivo risulta fondamentale il ruolo del Tutor che ha il compito di seguire il percorso formativo dello specializzando, il suo apprendimento delle attività teorico-pratiche con l'acquisizione graduale delle competenze specialistiche e che è responsabile della formazione pratica dello Specializzando.
  2. Acquisizione graduale delle competenze secondo il seguente ordine di attività:
I ANNO:
Ostetricia di base: Ambulatorio generale di Ostetricia, Reparto di Ostetricia, Ambulatorio di Ecografia Ostetrica, Ambulatorio di Cardiotocografia, Accettazione e Pronto Soccorso;
Ginecologia di base: Ambulatorio generale di Ginecologia, Reparto di Ginecologia, Ambulatorio di Ecografia Ginecologica di base, Accettazione e Day Surgery;
II ANNO:
Ambulatorio di Diagnosi Prenatale ed Ecografia Ostetrica Strutturale, Reparto di Ostetricia
Ambulatorio di Patologia Cervico-Vaginale e Reparto di Ginecologia
III ANNO:
Ambulatorio di Medicina della Riproduzione e Ginecologia Endocrinologica e benigna e Reparto di Ginecologia
Servizio di Endoscopia (isteroscopia e laparoscopia)
Ambulatorio di Diagnosi Prenatale Invasiva, Ambulatorio e Reparto di Gravidanza a rischio
IV ANNO:
Ambulatorio di Oncologia
Ambulatorio di Uroginecologia
Sala operatoria di elezione e Day Surgery
V ANNO:
Approfondimento della Subspecialty prescelta
 
Per ogni anno è previsto il raggiungimento degli obiettivi pratici presenti nel Logbook mediante turni di guardia, ambulatori e sala operatoria.
 
 

Direttore: Prof. Giuseppe Massazza

Referente Amministrativo: Mariella Pautasso

Immagine correlata

Sede della Scuola: Dental School - Via Nizza 230 Torino

Direttore: Prof.ssa Patrizia Defabianis

Area Scientifico-Disciplinare: MED/28

Durata: 3 anni

Modalità erogazione della didattica:

Le attività didattiche teoriche comprendono lezioni frontali, seminari, conferenze, esercitazioni a piccoli gruppi, presentazione e discussione di casi clinici. Tali attività sono anche erogate per via telematica sulla piattaforma e-learning open source Moodle.

Il corpo docente della Scuola di Specializzazione in Odontoiatria Pediatrica è costituito da Professori di ruolo di I e II fascia, da Ricercatori universitari e da personale operante nelle Strutture appartenenti alla rete formativa. L'Odontoiatra in formazione specialistica svolge la propria attività formativa secondo le modalità previste dalla normativa vigente, sulla base di criteri stabiliti dal Consiglio della Scuola; viene assegnato ai reparti delle Strutture sanitarie facenti parte della rete formativa secondo il piano formativo individuale deliberato dal Consiglio della Scuola e per il tempo necessario ad acquisire le abilità professionali da esso previste. Ai fini di una completa e armonica formazione professionale, lo Specializzando è tenuto a frequentare le diverse strutture, servizi, settori, attività in cui è articolata la rete della Scuola con modalità e tempi di frequenza funzionali agli obiettivi formativi stabiliti dal Consiglio della Scuola.

Tutori designati annualmente dal Consiglio della Scuola guidano gli specializzandi nel loro percorso formativo. Lo svolgimento delle attività di tirocinio e l'esito positivo del medesimo sono attestati dai docenti ai quali sia stata affidata la responsabilità didattica, in servizio la struttura presso cui il medesimo tirocinio è stato svolto.

Lo specializzando, per essere ammesso all'esame finale di diploma, deve avere frequentato in misura corrispondente al monte ore previsto, aver superato gli esami annuali e svolto il tirocinio. Inoltre, nell'ambito degli standard complessivi di addestramento professionalizzante, lo specializzando deve avere condotto in prima persona, con progressiva assunzione di autonomia il numero di prestazioni previsto dal piano formativo.

Requisiti d'accesso: laureati del vecchio ordinamento in Odontoiatria e Protesi Dentaria e i laureati delle corrispondenti lauree specialistica/magistrale ai sensi del D.M. 509/99 e del D.M. 270/2004. 
Per l'iscrizione al corso è richiesto inoltre il possesso del diploma di abilitazione all'esercizio della professione, iscrizione all'Albo degli Odontoiatri

Modalità di accesso:  L'ammissione alla Scuola di specializzazione avviene in conformità alla normativa vigente recepita nel bando annuale di ammissione al primo anno.
Il numero dei posti messi a concorso è determinato dalla programmazione annuale del Consiglio della Scuola.
L'ammissione alla Scuola è subordinata a un concorso per titoli ed esami.
Il concorso consiste in:
a) una prova scritta (domande a risposta multipla);
b) una prova orale.
La prova scritta verterà su elementi generali di cultura medico - odontoiatrica e per almeno il 70% degli stessi su discipline con particolare riferimento agli aspetti ed alle problematiche inerenti l'Odontoiatria Pediatrica.
La prova orale verte sul programma della prova scritta e su quanto pubblicato dal candidato, inclusa la tesi di laurea. Con la prova orale sarà valutata la conoscenza della lingua inglese.
Le prove saranno integrate da una valutazione dei titoli in misura non superiore al 30% del punteggio complessivo a disposizione della commissione (D.M. 16/09/82).

Lingua: italiano

Descrizione: lo specialista in Odontoiatria Pediatrica deve avere maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali relative alla fisiologia della crescita, dello sviluppo psicologico, sociale ed intellettivo del soggetto in età evolutiva e alla fisiopatologia, clinica, terapia e prevenzione delle malattie specialistiche odontostomatologiche in età pediatrica anche nei soggetti affetti da patologie sistemiche; sono specifici ambiti di competenza, oltre alla Odontostomatologia pediatrica, la semeiotica funzionale e strumentale, la fisiopatologia, la clinica e la terapia intercettiva precoce delle malocclusioni.

Obiettivi formativi di base:
- l'approfondimento di conoscenze nelle discipline biologiche e mediche attinenti l'anatomia, la fisiologia e la fisiopatologia del distretto dento-maxillo-facciale, con particolare riferimento allo sviluppo, alla crescita, nonché ai meccanismi di condizionamento formativo e morfologico del complesso dento-maxillo-facciale ed alle interazioni con il soma;
- l'apprendimento e l'acquisizione delle capacità applicative delle metodologie statistiche e statistico-epidemiologiche.

Obiettivi formativi della tipologia della Scuola:
- un'esaustiva conoscenza della diagnostica, clinica e strumentale, della fisiopatologia e degli aspetti preventivi e terapeutici del distretto dento-maxillo-facciale;
- l'approfondita conoscenza della semeiotica odontoiatrica, avvalendosi anche di presidi clinici e strumentali;
- l'individuazione di percorsi diagnostici utili ad inquadrare i vari tipi di patologie dell'apparato stomatognatico in età evolutiva ed adolescenziale (patologie di denti decidui, denti permanenti e permanenti immaturi, di parodonto, mucose, basi ossee, articolazione temporo-mandibolare; alterazioni della permuta e alterazioni dento-scheletriche legate alle abitudini viziate in dentatura decidua e mista);
- l'acquisizione di autonomia nella gestione clinica - ivi compresa la gestione comportamentale del bambino - delle più comuni malattie di ambito specialistico odontoiatrico pediatrico, anche in presenza di patologie di interesse generale, e saper riconoscere i casi che richiedono l'invio allo specialista (ORL - Oculistica - Apparato locomotore - Dermatologia - Infettivologia - Ematologia - Malattie dell' Apparato Respiratorio - Endocrinologia - Gastroenterologia - Neuropsichiatria Infantile - Malattie dell' Apparato Cardiovascolare, ecc.). A tal fine lo Specializzando deve aver acquisito una soddisfacente conoscenza teorica e competenza professionale nel riconoscimento e nel trattamento, anche in condizioni di emergenza-urgenza, delle più diffuse patologie dell'apparato stomatognatico;
- l'acquisizione di specifiche competenze sulla prevenzione, l'intercettamento e la terapia della patologia cariosa, parodontale, malocclusiva e delle mucose orali;
- l'acquisizione delle capacità di approccio multidisciplinare tra l'odontoiatria pediatrica e le discipline ricomprese nel settore scientifico-disciplinare in cui si integra la tipologia della Scuola di Specializzazione.
- l'approfondimento di conoscenze sulle implicazioni loco-regionali e sistemiche correlate al trattamento di pazienti pediatrici affetti da malattie di altri sistemi ed organi ivi comprese le malattie rare.

Obiettivi affini, integrativi e interdisciplinari:
- approfondimento delle conoscenze dei fondamenti delle patologie correlate alle alterazioni del distretto dento-maxillofacciale;
- approfondimento delle conoscenze dei fondamenti di medicina legale nei suoi diversi aspetti, compresa la bioetica clinica;
- approfondimento delle conoscenze sugli aspetti di responsabilità professionale legati al lavoro clinico, i principi ispiratori della legislazione minorile e i doveri professionali ad essa connessi;
- approfondimento delle conoscenze dei fondamenti nell'ambito del management sanitario;
- approfondimento delle conoscenze delle norme legislative che regolano l'organizzazione sanitaria;
- acquisizione di conoscenze riguardanti l'organizzazione dei servizi socio-sanitari per il bambino e l'adolescente e i principi che sottendono la gestione dei servizi sanitari e la programmazione degli interventi inerenti alla salute
- acquisizione di competenze informatiche utili in particolare nella gestione di dati diagnostici e nella programmazione terapeutica;
- approfondimento delle conoscenze della lingua inglese ad un livello che consenta la comprensione della letteratura internazionale e l'aggiornamento.

Referente Amministrativo: Antonietta Davello

Orario segreteria: lunedì, mercoledì, venerdì: 11.00-13.00  martedì e giovedì: 14.00-16.00

Altre Informazioni:

La Scuola ha sede presso Centro di Eccellenza per la Ricerca, la Didattica e l'Assistenza in Campo Odontostomatologico - DENTAL SCHOOL" presso il Lingotto di Torino e si sviluppa su due piani con 5.000 mq dedicati alla Didattica e 8.000 mq all'attività clinica e rappresenta una fra le strutture europee più grandi e tecnologicamente avanzate in ambito odontoiatrico.

L'area clinica è parte della Città della Salute e della Scienza di Torino sede Molinette ed è composta dai reparti di Chirurgia estrattiva, di Conservativa, di Endodonzia, di Ortodonzia, di Parodontologia, di Patologia Orale, di Odontoiatria Pediatrica, di Protesi, di Radiologia e di Triage.

L'area didattica è composta da 6 aule (44 posti), l'aula magna (144 posti), l'aula laboratorio (45 postazioni), l'aula manichini (20 postazioni), l'aula informatica (15 postazioni) e la biblioteca.

Direttore: Prof. Federico Grignolo

Referente Amministrativo: Clara Bosco

Immagine correlata

Sede della Scuola: Dental School - Via Nizza 230 Torino

Direttore: Prof. Elio Berutti

Area Scientifico-Disciplinare: MED/28

Durata: 3 anni

Modalità erogazione della didattica (on-line / frontale):

Le attività didattiche teoriche comprendono lezioni frontali, seminari, conferenze, esercitazioni a piccoli gruppi, presentazione e discussione di casi clinici. Tali attività sono anche erogate per via telematica sulla piattaforma e-learning open source Moodle.

Il corpo docente della Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia è costituito da Professori di ruolo di I e II fascia, da Ricercatori universitari e da personale operante nelle Strutture appartenenti alla rete formativa. L'Odontoiatra in formazione specialistica svolge la propria attività formativa secondo le modalità previste dalla normativa vigente, sulla base di criteri stabiliti dal Consiglio della Scuola; viene assegnato ai reparti delle Strutture sanitarie facenti parte della rete formativa secondo il piano formativo individuale deliberato dal Consiglio della Scuola e per il tempo necessario ad acquisire le abilità professionali da esso previste. Ai fini di una completa e armonica formazione professionale, lo Specializzando è tenuto a frequentare le diverse strutture, servizi, settori, attività in cui è articolata la rete della Scuola con modalità e tempi di frequenza funzionali agli obiettivi formativi stabiliti dal Consiglio della Scuola.

Tutori designati annualmente dal Consiglio della Scuola guidano gli specializzandi nel loro percorso formativo. Lo svolgimento delle attività di tirocinio e l'esito positivo del medesimo sono attestati dai docenti ai quali sia stata affidata la responsabilità didattica, in servizio la struttura presso cui il medesimo tirocinio è stato svolto.

Lo specializzando, per essere ammesso all'esame finale di diploma, deve avere frequentato in misura corrispondente al monte ore previsto, aver superato gli esami annuali e svolto il tirocinio. Inoltre, nell'ambito degli standard complessivi di addestramento professionalizzante, lo specializzando deve avere condotto in prima persona, con progressiva assunzione di autonomia il numero di prestazioni previsto dal piano formativo.

Requisiti d'accesso: laureati del vecchio ordinamento in Odontoiatria e Protesi Dentaria e i laureati delle corrispondenti lauree specialistica/magistrale ai sensi del D.M. 509/99 e del D.M. 270/2004. 
Per l'iscrizione al corso è richiesto inoltre il possesso del diploma di abilitazione all'esercizio della professione, iscrizione all'Albo degli Odontoiatri

Modalità di accesso: l'ammissione alla Scuola di specializzazione avviene in conformità alla normativa vigente recepita nel bando annuale di ammissione al primo anno.
Il numero dei posti messi a concorso è determinato dalla programmazione annuale del Consiglio della Scuola.
L'ammissione alla Scuola è subordinata a un concorso per titoli ed esami.
Il concorso consiste in:
a) una prova scritta (domande a risposta multipla);
b) una prova orale.
La prova scritta verterà su elementi generali di cultura medico - odontoiatrica e per almeno il 70% degli stessi su discipline con particolare riferimento agli aspetti ed alle problematiche inerenti l'Ortognatodonzia.
La prova orale verte sul programma della prova scritta e su quanto pubblicato dal candidato, inclusa la tesi di laurea. Con la prova orale sarà valutata la conoscenza della lingua inglese.
Le prove saranno integrate da una valutazione dei titoli in misura non superiore al 30% del punteggio complessivo a disposizione della commissione (D.M. 16/09/82).

Lingua: italiano

Descrizione: lo specialista in Ortognatodonzia deve avere maturato conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della fisiologia e fisiopatologia della crescita, della clinica e della terapia di malocclusioni, disgnazie dento-maxillo-facciali, dismorfismi muscolo-scheletrici, disfunzioni temporo-mandibolari, disfunzioni posturali correlate; sono specifici ambiti di competenza la fisiopatologia dento-maxillo-facciale e la semeiotica funzionale e strumentale, la metodologia clinica e la terapia ortognatodontica

Obiettivi formativi di base:
- l'approfondimento di conoscenze nelle discipline biologiche e mediche attinenti l'anatomia, la fisiologia e la fisiopatologia, del distretto dento-maxillo-facciale, con particolare riferimento allo sviluppo, alla crescita, nonché ai meccanismi di condizionamento formativo e morfologico del complesso dento-maxillo-facciale ed alle interazioni con il soma;
- l'apprendimento e l'acquisizione delle capacità applicative delle metodologie statistiche e statistico-epidemiologiche.

Obiettivi formativi della tipologia della Scuola:
- una esaustiva conoscenza della diagnostica, clinica e strumentale, della fisiopatologia del distretto dento-maxillofacciale e dei relativi aspetti terapeutici;
- l'approfondimento di conoscenze della semeiotica ortognatodontica, avvalendosi anche di presidi clinici e strumentali;
- l'individuazione di percorsi diagnostici utili ad inquadrare i vari tipi di malocclusione e di alterazioni del distretto dento-maxillo-facciale, da quelli dentali alla patologia malformativa generalizzata ereditaria o congenita;
- l'acquisizione di specifiche competenze nella prevenzione, l'intercettamento e la correzione delle malocclusioni, nonché nel trattamento delle disgnazie dentali e dento-scheletriche nel soggetto in crescita e nell'adulto;
- l'acquisizione di specifiche conoscenze e competenze nel trattamento delle malformazioni dento-maxillo-facciali e nella preparazione e finalizzazione ortodontica a supporto alla chirurgia ortognatica;
- l'acquisizione di specifiche conoscenze e competenze sugli aspetti diagnostici e sulle soluzioni terapeutiche riferibili a problematiche intra ed extra-articolari dell'articolazione temporo-mandibolare, nonché sulle interconnessioni con varie patologie generali quali cefalee, squilibri posturali, patie muscolo-tensive, patologie miofasciali, asimmetrie;
- l'acquisizione delle capacità di approccio multidisciplinare tra l'ortognatodonzia e le discipline ricomprese nel settore scientifico-disciplinare in cui si integra la tipologia della Scuola di Specializzazione;
- l'approfondimento di conoscenze sulle implicazioni loco-regionali e sistemiche correlate al trattamento ortognatodontico di pazienti affetti da malattie di altri sistemi ed organi, ivi comprese le malattie rare.

Obiettivi affini, integrativi e interdisciplinari:
- approfondimento delle conoscenze dei fondamenti delle patologie correlate alle alterazioni del distretto dentomaxillo-facciale;
- approfondimento delle conoscenze di fenomeni connessi all'approccio psicologico delle patie dell'articolazione temporo-mandibolare, alle problematiche neurologiche delle cefalee, ad alterati atteggiamenti posturali;
- approfondimento delle conoscenze dei fondamenti di medicina legale nei sui diversi aspetti, compresa la bioetica clinica;
- approfondimento delle conoscenze dei fondamenti nell'ambito del management sanitario;
- approfondimento delle conoscenze delle norme legislative che regolano l'organizzazione sanitaria;
- acquisizione di competenze informatiche utili in particolare nella gestione di dati diagnostici e nella programmazione terapeutica;

Coordinatore Didattico: Prof. Andrea Deregibus 

Referente Amministrativo:  Antonietta Davello

Orario segreteria: lunedì, mercoledì, venerdì: 11.00-13.00  martedì e giovedì: 14.00-16.00

Altre Informazioni :

La Scuola ha sede presso Centro di Eccellenza per la Ricerca, la Didattica e l'Assistenza in Campo Odontostomatologico - Dental School" presso il Lingotto di Torino e si sviluppa su due piani con 5.000 mq dedicati alla Didattica e 8.000 mq all'attività clinica e rappresenta una fra le strutture europee più grandi e tecnologicamente avanzate in ambito odontoiatrico.

L'area clinica è parte della Città della Salute e della Scienza di Torino sede Molinette ed è composta dai reparti di Chirurgia estrattiva, di Conservativa, di Endodonzia, di Ortodonzia, di Parodontologia, di Patologia Orale, di Odontoiatria Pediatrica, di Protesi, di Radiologia e di Triage.

L'area didattica è composta da 6 aule (44 posti), l'aula magna (144 posti), l'aula laboratorio (45 postazioni), l'aula manichini (20 postazioni), l'aula informatica (15 postazioni) e la biblioteca.

Direttore: Prof. Alessandro Masse'

Referente Amministrativo: Mariella Pautasso

 Immagine correlata

Sede della Scuola: A.O.U. Citta' della Salute e della Scienza di Torino - via Genova 3 - 10126 Torino

Direttore: Prof. Giovanni Cavallo

Area scientifico-disciplinare:  Chirurgie del distretto testa-collo

Durata: 4 anni

Modalità erogazione della didattica: frontale

Requisiti d'accesso: laureati specialisti e magistrali in Medicina e Chirurgia (classe 46/S e classe LM-41) e ai laureati del vecchio ordinamento in Medicina e Chirurgia

Modalità di accesso: concorso               

Lingua: italiano

Descrizione: lo specialista in Otorinolaringoiatria deve aver acquisito conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della fisiopatologia, della clinica e terapia delle malattie del distretto cranio-cervicale e del distretto cervicale in età pediatrica ed adulta; sono specifici ambiti di competenza la diagnostica e la chirurgia dell'orecchio, del naso e dei seni paranasali, del cavo orale, della faringe, della laringe, dell'esofago cervicale e delle ghiandole salivari, della regione cervicale della tiroide, delle paratiroidi e della trachea cervicale

Referente amministrativo: D'Arnese Maria Lucrezia

Orario segreteria: 8.30-12.00

Sede della Scuola: AOU Città della Salute e della Scienza di Torino - Dipartimento di Scienze Chirurgiche - SC Radiologia 1 U

Direttore: Prof.ssa Maria Carla Cassinis

Area Scientifico-Disciplinare: MED/36

Durata: 4 anni

Modalità erogazione della didattica (on-line / frontale): frontale

Requisiti d'accesso: Laurea in Medicina e Chirurgia

Modalità di accesso: concorso Nazionale

Lingua: Italiano

 

Descrizione: lo specialista in  Radiodiagnostica deve aver maturato conoscenze in radiologia tradizionale e digitale, angiografia diagnostica e terapeutica, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, ecografia e densitometria ossea ed essere in grado di eseguire un numero complessivo di esami diagnostici da soddisfare gli obiettivi didattici stabiliti.

Referente Amministrativo:  Rachele Fiorenza

Orario segreteria: 8.00-12.30   13.30-15.30

 

Sede della Scuola: A.O.U. San Luigi Gonzaga di Orbassano 

Direttore: Prof. Francesco Porpiglia

Area Scientifico-Disciplinare: MED/24

Durata: 5 anni

Modalità erogazione della didattica (on-line / frontale): frontale/on-line

Requisiti d'accesso: Laurea in Medicina e Chirurgia

Modalità di accesso: concorso Nazionale

Lingua: Italiano

Descrizione: lo specialista in Urologia deve avere maturato conoscenze avanzate teoriche, scientifiche e professionali nel campo della anatomia, della fisiopatologia, della semeiotica funzionale e strumentale e della clinica dell'apparato urinario e genitale maschile e femminile e del surrene. Sono specifici ambiti di competenza la chirurgia delle alte e basse vie urinarie, la chirurgia oncologica, la chirurgia del retroperitoneo, la chirurgia sostitutiva e ricostruttiva, l'andrologia, la chirurgia uro-ginecologica, i trapianti, l'endoscopia urologica sia diagnostica che operativa, l'ecografia urologica, la radiologia interventistica, la laparoscopia, la litotrissia extracorporea con onde d'urto.

Referente Amministrativo: Paola Cheirasco 

Orario segreteria: 8.00 - 15.00

Contatti:

(da contattare per informazioni su: immatricolazioni, tasse dei percorsi sospesi, trasferimenti e rinunce agli studi, certificati di iscrizione e di specializzazione, conferma titoli)

C.so Massimo d'Azeglio, 60 - 10126 Torino

Telefono: (+39) 0116709900

Fax: (+39) 011 6705680

Email: segrstu.specializzazione@unito.it

Orario: da lunedì a venerdì 9.00 - 11.00; martedì, mercoledì e giovedì 9.00 - 11.00 / 13.30 - 15.00

 

(da contattare per informazioni su: contratto, malattie, maternità, finanziamenti di posti aggiunti, assicurazioni, formazione sulla sicurezza)

Corso Dogliotti, 38 - 10126 Torino

Email: specializzandi.medtorino@unito.it

Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:31
Location: http://www.dsc.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!